GLI INCONTRI 2015

MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2015

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI – ORE 16.00 

I WALKERS E I BITERS

INCONTRO CON ALESSANDRO DE FILIPPO, CHIARA D’AMICO, SISSI SARDO e DAVIDE BENNATO

walkers and bitersI serial televisivi sono narrazioni estese che, a differenza dei film nati per la sala, durano decine e decine di ore e sono suddivisi in episodi e stagioni. In questo modo costringono gli spettatori a elaborare nuove strategie interpretative per orientarsi nella ragnatela di trame e sottotrame che includono personaggi secondari eppure essenziali per la comprensione del racconto. In I walkers e i biters si analizza il caso di The walking dead non solo nella struttura del racconto, ma anche nelle sue caratteristiche stilistiche. La serie, infatti, costruisce un immaginario che lambisce il genere horror per trasformarsi poi in un thriller sociale sui sopravvissuti a una tragedia umanitaria, giocando in questo modo sull’emozione provocata dall’evento dell’11 settembre. I walkers e i biters sono zombie che fanno saltare tutti i legami sociali, le relazioni affettive, etiche e politiche. Sorge alla fine una domanda: una volta che vengono meno tutte le nostre consolidate abitudini di vita, che cosa ci caratterizza in quanto esseri umani?

 Alessandro De Filippo

Docente di “Storia e Critica del Cinema” presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania, Alessandro De Filippo collabora con testate on-line e cartacee e ha pubblicato saggi riguardanti il mondo dello spettacolo come Ombre (2004). Ha diretto cortometraggi di finzione e documentari come Tutti Devoti tutti (1998), Joy (1999), Time-code (2003), Goor (2009).

GIOVEDÌ 1 OTTOBRE 2015

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI – ORE 10.00

IL FUNDRAISING PER LA CULTURA: NUOVI SCENARI PER LA SOSTENIBILITÀ DELLA PRODUZIONE E DELLA FRUIZIONE CULTURALE

INCONTRO CON MASSIMO COEN CAGLI – DIRETTORE SCIENTIFICO DI SCUOLA DI ROMA FUND-RAISING.IT

Fundraising-corsi-e-consulenza-Scuola-di-Roma-Fund-Raising-it

Cosa è il fundraising La partecipazione attiva di donatori individualiCostruire partnership con le aziende | Ruolo della filantropia istituzionale Come una istituzione culturale può dare vita ad una strategia di fundraising | Quali condizioni il fundraising può contribuire alla sostenibilità della cultura |

MASSIMO COENMassimo Coen Cagli

Direttore scientifico della Scuola, consulente e formatore senior, esperto in strategie di fundraising. Faccio, aiuto a fare e insegno fundraising da 30 anni, pur avendo studiato tutt’altro: dall’architettura, alla storia dell’arte e alla sociologia, mentre ero impegnato per la tutela dei diritti dei cittadini e la prevenzione delle calamità. Ho iniziato a fare fundraising per le necessità della mia organizzazione e ho finito per innamorarmene perdutamente. Il fundraising è tutt’altro che un insieme di “trucchi” per raccogliere soldi: le donazioni non sono beneficenza ma investimenti sociali e il fundraising è la strategia per rendere sostenibili le cause sociali. Che oggi vuol dire rendere sostenibile il welfare sociale. La cultura in Italia è parte integrante del welfare perché è ragione di benessere della comunità. La cultura va sostenuta anche con il fundraising. Con questa visione faccio consulenza e formazione al fundraising. Sono fondatore e Direttore scientifico della Scuola di Roma Fund-Raising.it; insegno in master e corsi universitari  e sono membro del Comitato Scientifico del Festival del Fundraising.

GIOVEDÌ 1 OTTOBRE 2015 

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI  – ORE 11.00

N-CAPACE

ORE 11.00 Proiezione N-CAPACE

ORE 12.00 Incontro con ELEONORA DANCO

N-CAPACE locandinaÈ difficile collocare con precisione quest’opera prima di Eleonora Danco, autrice e regista teatrale al suo debutto cinematografico. Ci sono interviste, ma gli intervistati – vecchi o giovanissimi – sono collocati in contesti che fanno pensare più alla performance che al documentario. Il susseguirsi della narrazione rimanda alla videoarte, mentre la presenza dell’autrice si concretizza in immagini di sapore teatrale. Ognuno di questi linguaggi si sposa all’altro in maniera assolutamente naturale, anzi ognuno dà forza all’altro.Tutto questo è N-CAPACE, un’opera in cui il coraggio della sperimentazione si sposa all’urgenza creativa e comunicativa di una giovane donna che s’interroga sui quesiti dell’esistenza umana e della propria esperienza personale. Un esempio di come, grazie al coraggio di non censurare i propri sogni, si possa fare poesia anche realizzando interviste.

Eleonora Danco è attrice, performer, autrice e regista. Esordisce con Ragazze al muro nel 1998. Nel 2000 vince il Festival di nuova drammaturgia di Casalbuttano con Nessuno ci guarda. Seguono spettacoli nati da suoi testi che vengono anche pubblicati dalla casa editrice Minimumfax. Donna numero 4 è pubblicato da Skira e prodotto da Expo 2015. I suoi spettacoli sono stati prodotti, fra gli altri, dal Teatro Stabile di Parma, il Teatro di Roma, Teatro Stabile di Napoli e altri. Come attrice Eleonora Danco ha lavorato con registi come Pupi Avati, Marco Bellocchio, Nanni Moretti, Gabriele Muccino, Michele Placido, Ettore Scola e tanti altri.

GIOVEDÌ 1 OTTOBRE 2015 

AULA 2 MONASTERO DEI BENEDETTINI – ORE 15.00

SPORTELLO DI CONSULENZA

MASSIMO COEN CAGLI – DIRETTORE SCIENTIFICO DI SCUOLA DI ROMA FUND-RAISING.IT – INCONTRA OPERATORI E DIRIGENTI DELLA CULTURA PER AFFRONTARE INSIEME I LORO BISOGNI DI FUNDRAISING

Fundraising-corsi-e-consulenza-Scuola-di-Roma-Fund-Raising-itLo sportello sarà aperto per 2 ore per realizzare incontri di max 15-20 min. in cui gli interlocutori potranno porre quesiti specifici a Massimo Coen Cagli relativi a progetti e attività culturali per le quali potrebbe essere necessario raccogliere fondi. Chi intende sfruttare questa occasione dovrà prenotarsi presso la segreteria del Trailers FilmFest e venire all’incontro con le idee molto chiare rispetto a:

Progetto o attività per la quale si intende avviare una attività di fundraising Stima del fabbisogno economico |  La definizione di pubblici o target che si ritiene beneficeranno (in senso lato) di tale progetto o attività  | Ed essere in grado di esporle in max 5 minuti.

Anche in relazione al numero di richieste lo sportello potrebbe essere aperto anche il 2 ottobre mattina per la durata di 2 ore. Per prenotarsi per lo SPORTELLO DI CONSULENZA inviare un’email a organizzazione@trailersfilmfest.com con il seguente oggetto: PRENOTAZIONE SPORTELLO FUNDRAISING

La Scuola di Roma Fund-Raising.it è una delle principali agenzie di fundraising in Italia. La sua mission è affiancare gli attori dello sviluppo sociale (non profit, servizi alla collettività, fondazioni filantropiche, aziende socialmente responsabili), nella difficile opera di rendere sostenibili i loro progetti  sociali, culturali, ambientali fornendo loro formazione, assistenza e conoscenze sul fundraisingwww.scuolafundraising.it

 

GIOVEDÌ 1 OTTOBRE 2015 

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI  – ORE 16.00

8 E ½ PRESENTA: LE NUOVE FRONTIERE DEL VIDEOGIOCO. IN COLLABORAZIONE CON 8 E ½

INCONTRO CON ANDREA GUGLIELMINO, MARCO LUCIO PAPALEO

PSC1355999856PS50d2ea7050963È il più grande mercato dell’entertainment del mondo, con budget da centinaia di milioni per realizzare prodotti che scatenano l’entusiasmo di un pubblico universale. E non parliamo del cinema. Videogiochi, nuova frontiera. Trame raffinate dai mille snodi, lunghi film che mutano a seconda della bravura e dell’intelligenza del giocatore, che diventa protagonista e regista. Il cinema ne approfitta. In principio fu Super Mario, poi tante produzioni di serie B e oltre, fino ai giorni nostri, con il retrogame movie Pixels e l’attesa per Michael Fassbender nei panni dell’atletico e affascinante protagonista di Assassin’s Creed. Cultura pop che si fonde e si evolve. Ma davvero il cinema verrà salvato dai videogiochi o senza il cinema non esisterebbe il game play come oggi è conosciuto? Di questo e altro si parlerà nell’incontro organizzato da 8 e ½, il mensile di critica e cultura cinematografica di Cinecittà Luce. A discuterne Andrea Guglielmino di 8 e ½, Marco Lucio Papaleo, capo redattore cinema di Everyeye.it, ed esponenti dell’industria del videogioco italiana. Un po’ per gioco, ma molto seriamente.

VENERDÌ 2 OTTOBRE

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI

80 ANNI DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA

Ore 10.00 Proiezione AL CENTRO DEL CINEMA

Ore 11.00  INCONTRO CON IL DIRETTORE GENERALE MARCELLO FOTI

snc Il Centro Sperimentale di Cinematografia è una delle più antiche scuole di cinema del mondo. Passato attraverso momenti storici diversissimi, il Centro ha avuto allievi che sono poi diventati nomi di prestigio internazionale come Michelangelo Antonioni, Alida Valli, Steno, Pietro Germi, Dino De Laurentiis, Marco Bellocchio, Claudia Cardinale e tantissimi altri. Oggi il Centro Sperimentale, ormai Scuola Nazionale di Cinema, è presente non solo a Roma. Se la sede della capitale rimane, infatti, quella dedicata alle tecniche specificatamente cinematografiche, altre sedi hanno sviluppato competenze diverse pur rimanendo nell’ambito dell’audiovisivo: la sede di Torino, ad esempio, per l’animazione, quella di Palermo per il documentario, quella di Milano per la fiction televisiva, il documentario e la pubblicità. Tutto questo nel segno di un’istituzione che per sua stessa natura non può ignorare i mutamenti del tempo.

AL CENTRO DEL CINEMA racconta ottant’anni di vita e attività del Centro Sperimentale di Cinematografia attraverso gli occhi di chi, nel corso del tempo, è passato per le sue aule. Utilizzando materiali di repertorio degli Archivi della Cineteca Nazionale e dell’Istituto Luce, il documentario diretto da Gianandrea Caruso, Chiara Dainese, Davide Minotti, Bernardo Pellegrini, Maria Tilli, con la supervisione di Gianni Amelio e Roberto Perpignani ripercorre il rinnovarsi del costume e dell’immaginario del Paese. Grazie alle testimonianze e alle opere di coloro che hanno frequentato il Centro, il film ci fa rivivere quasi un secolo della storia e del cinema italiani.

VENERDÌ 2 OTTOBRE

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI – ORE 16.00 

PITCH TRAILER: IDEE DI FILM DA REALIZZARE

INCONTRO CON LA GIURIA DI PITCH TRAILER – Intervengono CARLO RODOMONTI, ENRICO BUFALINI, MARCELLO FOTI, LUCIANO DE SIMONE, FRANCESCO GALLO

pitchA differenza del trailer, che nasce per promuovere un film ormai pronto per le sale, il pitch trailer serve a presentare un’idea. Nel pitch trailer si condensano sogni, speranze e desideri, per questo la loro valutazione è sempre molto difficile e coinvolgente. L’incontro tra i componenti della giuria e gli autori dei pitch trailer in concorso darà modo ai primi di illustrare a voce i criteri con cui i pitch trailer sono stati valutati, agli altri darà invece modo di esporre eventualmente in maniera più approfondita il loro progetto a professionisti che da anni operano nel settore.

 

 

VENERDÌ 2 OTTOBRE

AUDITORIUM MONASTERO DEI BENEDETTINI – ORE 16.00/17.00

CROWD (FOLLA)-FUNDING (FINANZIAMENTO): A QUALI CONDIZIONI UN “PRODOTTO CULTURALE” PUÒ SFRUTTARE LA FORZA DELLA FOLLA

INCONTRO CON MASSIMO COEN CAGLI – DIRETTORE SCIENTIFICO DI SCUOLA DI ROMA FUND-RAISING.IT

mini-consulenza-fundraising-3a1

In occasione del Concorso Pitch Trailer – Il concorso di idee di film da realizzare

Cosa è il crowdfunding e come funziona | Il punto della situazione del crowdfunding in Italia | Alcuni casi di (in)successo | Non è internet a portare i soldi, ma noi che portiamo il nostro capitale relazione su internet Le 5 condizioni per utilizzare con successo il crowdfunding |

 

I commenti sono chiusi